Credito Imposta 100% su commissioni POS

Ultima Modifica in Ottobre 27, 2021 by Santo ORSA Dottore Commercialista

Novità 2021-2022

Credito di Imposta per spese su commissioni POS

A partire dal 1° luglio 2021 al 30 giugno 2022 il credito di imposta sulle spese di commissioni per pagamenti POS è stato elevato da 30% al 100 per cento.

Comma 10 dell’articolo 1 del DL 99/2021

«Per le commissioni maturate nel periodo dal 1° luglio 2021 al 30 giugno 2022, il credito d’imposta di cui al comma 1 è incrementato al cento per cento delle commissioni, nel caso in cui gli esercenti attività di impresa, arte o professioni, che effettuano cessioni di beni o prestazioni di servizio nei confronti di consumatori finali, adottino strumenti di pagamento elettronico collegati agli strumenti di cui all’articolo 2, comma 3, del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127 ovvero strumenti di pagamento evoluto di cui al comma 5-bis del predetto articolo.».

Beneficiari

Esercenti attività di impresa, arte o professioni con ricavi o compensi di ammontare inferiore a 400.000 euro

Requisiti delle transazioni

Gli strumenti di pagamento elettronico devono essere collegati:

– agli strumenti di cui all’articolo 2, comma 3, del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127 (registratori di cassa telematici che memorizzano elettronicamente e trasmettono telematicamente all’Agenzia delle entrate i dati relativi ai corrispettivi giornalieri)

– ovvero agli strumenti di pagamento evoluto di cui al comma 5-bis del predetto articolo (sistemi tracciabili e altri sistemi “evoluti”).

Per richiesta e utilizzo si rinvia all’articolo precedente