Credito d’imposta per investimenti in beni strumentali – MISE Transizione 4.0

Ultima Modifica in Gennaio 29, 2021 by Santo ORSA Dottore Commercialista

A decorrere dal 1 gennaio 2020 e fino al 31 dicembre 2020 è possibile usufruire di un credito di imposta per investimenti:

1.in beni strumentali materiali tecnologicamente avanzati (ex Iper ammortamento allegato A)

2.in beni strumentali immateriali funzionali ai processi di trasformazione 4.0 (ex Iper ammortamento allegato B)

3.in altri beni strumentali materiali (ex Super Ammortamento), diversi da quelli ricompresi nel citato allegato A

L’investimento è prorogato al 30 giugno 2021 a condizione che entro il 31/12/2020 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

Entità del Credito

Il credito di imposta sull’investimento è pari al:

  • 40% dei beni strumentali materiali allegato A
  • 15% dei beni strumentali immateriali allegato B
  • 6% di altri beni strumentali materiali

Chi può beneficiare

Tutte le IMPRESE residenti nel territorio dello Stato, indipendentemente dalla natura giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione, dal regime contabile e dal sistema di determinazione del reddito ai fini fiscali.

Il credito d’imposta del 6% per gli investimenti in altri beni strumentali materiali è riconosciuto ai liberi professionisti, ovvero esercenti arti e professioni.

Come fruire

Per fruire del credito d’imposta, i soggetti interessati devono presentare all’Agenzia delle entrate un’apposita comunicazione nella quale devono essere indicati i dati degli investimenti agevolabili e del credito d’imposta del quale è richiesta l’autorizzazione alla fruizione.

L’autorizzazione o meno alla fruizione del credito d’imposta è comunicata dall’Agenzia delle entrate in via telematica mediante un’apposita ricevuta.

Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione in cinque quote annuali di pari importo, ridotte a tre per gli investimenti in beni immateriali, a decorrere dall’anno successivo a quello dell’avvenuta interconnessione per i beni di cui agli allegati A e B, ovvero di entrata in funzione per gli altri beni.


Richiedi Consulenza





    Agevolazioni Nazionali

    bonus contributo a fondo perduto consiste nell’erogazione di una somma di denaro o, a scelta, di utilizzare l’intero importo come ... leggi
    Le persone fisiche o società di persone che investono per almeno tre anni nel capitale di rischio di startup innovative ... leggi
    "Nuove Imprenditorialità Giovanile e Femminile" è l’incentivo rivolto a società costituite o da costituire con maggioranza formata da giovani o ... leggi
    "Nuove imprese a tasso zero" è l’incentivo per i giovani e per le donne di tutte le età che vogliono ... leggi
    La Sabatini agevola l’accesso al credito tramite Fondo di Garanzia ed erogazione di un Contributo a Fondo Perduto - By ... leggi
    Il bonus contributo a fondo perduto per i centri storici di 29 comuni Italiani consiste nell’erogazione agli esercenti attività di ... leggi
    Simulatore
    Come si calcola il Ristoro - Esempi di Calcolo - by Santo ORSA ... leggi
    Contributi a fondo perduto - Proroga della cassa integrazione -Esonero dal versamento dei contributi previdenziali - Credito d’imposta sugli affitti ... leggi
    Punti principali presentati in conferenza stampa dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e dal Ministro dell'Economia e delle Finanze, Roberto ... leggi
    E' concesso alle imprese un Credito di Imposta fino al 45% degli investimenti per l’acquisto di beni strumentali nuovi destinati ... leggi

    Agevolazioni Regionali

    Contributo a fondo perduto pari all’importo della seconda o unica rata dell’acconto 2020 dell’Imposta Regionale sulle Attività Produttive (IRAP) - ... leggi
    Finanziamento erogato in unica soluzione fino a 80 mila euro rimborsabile in 5 anni al tasso agevolato del 0,69 - ... leggi