Bonus Vacanza Nazionale

Ultima Modifica in Dicembre 12, 2020 by Santo ORSA Dottore Commercialista

Il “Bonus vacanze” fa parte delle iniziative previste dal “Decreto Rilancio” e offre un contributo fino 500 euro da utilizzare per soggiorni in alberghi, campeggi, villaggi turistici, agriturismi e bed & breakfast in Italia.

Può essere richiesto e speso dal 1° luglio al 31 dicembre 2020.

Requisiti

Possono ottenere il “Bonus vacanze” i nuclei familiari con ISEE fino a 40.000 euro.

Per il calcolo dell’ISEE è necessaria la Dichiarazione sostitutiva unica (DSU), che contiene i dati anagrafici, reddituali e patrimoniali di un nucleo familiare e ha validità dal momento della presentazione e fino al 31 dicembre successivo.

L’importo del bonus

sarà modulato secondo la numerosità del nucleo familiare:

  • 500 euro per nucleo composto da tre o più persone
  • 300 euro da due persone
  • 150 euro da una persona.

Richiesta del bonus

Il “Bonus Vacanze” può essere richiesto e viene erogato esclusivamente in forma digitale.

Per ottenerlo bisogna disporre di tre cose:

  1. Identità digitale SPID o CIE 3.0 (Carta d’Identita Elettonica)
  2. ISEE Valido
  3. App IO qui scaricabile gratuitamente o dagli store digitali .

Entrando nell’app IO, nella sezione Pagamenti, puoi aggiungere il “Bonus Vacanze” e seguire i passaggi richiesti per completare la richiesta e attivare il Bonus.

A seguito della richiesta, attraverso un collegamento con la banca dati dell’Inps, l’app IO verifica che il richiedente sia in possesso di tutti i requisiti necessari e comunica al richiedente l’esito del riscontro, con un messaggio in app.

Il Bonus attribuito al tuo nucleo familiare sarà identificato da un codice univoco, a cui sarà associato anche un QR code: non dovrai stamparlo, ma potrai averlo sempre a disposizione sul tuo smartphone. Ti basterà comunicarlo all’albergatore aderente, insieme al tuo codice fiscale, quando dovrai pagare il tuo soggiorno direttamente presso la struttura dove sceglierai di trascorrere le vacanze.

Utilizzo del Bonus:

  • deve essere speso in un’unica soluzione, presso un’unica struttura turistica ricettiva in Italia ADERENTE ALL’INIZIATIVA (albergo, campeggio, villaggio turistico, agriturismo e bed & breakfast)
  • è fruibile nella misura dell’80%, sotto forma di sconto immediato, per il pagamento dei servizi prestati dall’albergatore aderente l’iniziativa
  • il restante 20% potrà essere scaricato come detrazione di imposta, in sede di dichiarazione dei redditi, da parte del componente del nucleo familiare a cui viene intestato il documento di spesa del soggiorno (fattura, documento commerciale, scontrino/ricevuta fiscale).

E’ importante quando si richiede il preventivo far riportare nello stesso se la struttura scelta aderisce o meno all’iniziativa bonus vacanza.